Home Events - CAI CRESTE DI SAN GUALBERTO – Prealpi pordenonesi – Claut

CRESTE DI SAN GUALBERTO – Prealpi pordenonesi – Claut

SCHEDA_INFORMATIVA_CRESTE DI SAN GUALBERTO

Realizzato nel 2021 dai Forestali e dedicato a San Gualberto protettore dei forestali.

Ci incamminiamo su via A. Giordani in direzione via Ruggero Grava: dopo circa un centinaio di metri su questa via passiamo davanti alla casa natale del giocatore del Grande Torino, deceduto nella tragedia di Superga nel 1949 e su cui è posizionata una lapide in suo ricordo.
Poco oltre troviamo una bella fontana da cui è possibile attingere acqua: da qui giriamo a sinistra lungo vicolo san Rocco fino ad incontrare una chiesetta ove ci incamminiamo su via Creppi per una ventina di metri, quando sulla destra ben evidente troviamo l’inizio del sentiero CAI “creste di San Gualberto”.

Non lasciamoci intimorire dalla pendenza dello strappo iniziale poiché dopo i primi 200 metri a pendenza 23% in realtà il sentiero attenua presto la sua difficoltà quando nei pressi di un capitello (690mslm) volge a destra e decorre alto entrando in val Ciadula tenendosi sulla sinistra orografica del torrente Chiadola, per poi appianarsi e raggiungere le stalle Colderon (758mlsm), dopo le quali esso scende ed in breve raggiunge l’attraversamento del torrente.

Risaliamo sull’altro versante della valle e ci portiamo velocemente sulla strada nei pressi di Stalla Narbaz (810mslm): poco altre troviamo l’inizio del sentiero che dolcemente inizia a salire. A quota 900mslm sulla destra c’è un ruscello.
Dopo essere passati fino accanto a stalla Pras da On (1138mslm), in breve si raggiunge la forcella della Cita (1144mslm).
Da qui si prosegue a sinistra sempre in salita con continui tornantini e ci si dirige ad una forcella poco prima della cima Val Tremuoia (1450mslm), il punto più alto della percorrenza e da dove la visuale è davvero notevole.

Qui iniziano le creste di San Gualberto, una straordinaria e spettacolare planata di 2,3 km in debole discesa (con alcuni strappi più ripidi) su una larga cresta erbosa, tra la val Settimana (sulla destra) e la val Ciadula (sulla sinistra): davero notevoli i panorami che si possono gustare in una limpida giornata di sole.

La cresta non presenta particolari difficoltà tecniche: alcuni tratti sono solo leggeremente esposti, ma in effetti la cresta non è mai affilata e la percorrenza risulta larga e comoda, quindi anche a prova di vertigine.

Scenderemo nell’ordine passando la cima dei Fagier (1372mslm), il col dei Mui (1244mslm), Culisei (1169mslm). Su quest’ultimo sono poste tre panche ricavate da tronchi di alberi e messe ad uso di chi vuole fermaresi per godere del panorama.

Si prosegue scendendo sul Col Mittol (1083mslm), poco dopo il quale, nei pressi di un’altra panca, il sentiero vira a sinistra calndosi dalle creste per un tratto di sottobosco che si porta alla congiunzione con il CAI 385, su cui ci potremmo immettere per rendere onore a San Gualberto, solitario residente di un capitello posto in un punto panoramico sovrastante Claut presso col dei Piais (876mslm), che raggiungeremo dopo 600 metri in lieve salita, facendo attenzione ad ignorare le deviazioni per Claut e per la Val Settimana.

Da qui, per scendere, si segue una evidente traccia in direzione Ovest che scende in modo deciso fino ad intersecare nuovamente il CAI 385 presso un rudere andare da dove si procede invece senza indugio a sinistra, raggiungendo in breve l’abitato di Claut.

IL PERCORSO SINO ALLA CIMA DEL TREMUOIA (in pratica tutta la salita) E’ ESCURSIONISTICO, IL TRATTO DELLE CRESTE (le tre cime successive) E’ CLASSIFICATO “EE” PER QUALCHE TRATTO ESPOSTO

ATTENZIONE l’orario di partenza e la relazione sono in fase di definizione

  • Difficoltà: EE = Escursionisti Esperti
  • Dislivello: 1000 mt
  • Tempi di percorrenza: 5 ore
  • Cartografia:

    TABACCO 021

  • Pranzo - Cena: Pranzo al sacco
  • Trasporto:

    MEZZI PROPRI

  • Abbigliamento: Adeguato alla stagione
  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Mag 01 2024

Ora

07:00 - 19:00

Luogo Partenza

CAMPOSAMPIERO VIA ANDREA PALLADIO 1

Accompagnatore

Paolo Peron
Telefono
+39 335441147
  • Difficoltà: EE = Escursionisti Esperti
  • Dislivello: 1000 mt
  • Tempi di percorrenza: 5 ore
  • Cartografia:

    TABACCO 021

  • Pranzo - Cena: Pranzo al sacco
  • Trasporto:

    MEZZI PROPRI

  • Abbigliamento: Adeguato alla stagione

Eventi

Aprile 2024
Maggio 2024
Giugno 2024
Nessun evento trovato!
Carica altro