CAI Sezione di Camposampiero (PD) Commissione Escursionismo DAL LAGO SANTO AL RIF. POTZMAUER - VAL DI CEMBRA

Data

24/02/2019

Responsabili Adriano Scapocchin – Massimo Geron

logoescursionismo L'itinerario inizierà dal parcheggio del Lago Santo – 1195 m – a fianco dell’Albergo Alpino imboccheremo il Sentiero Europeo E5 che, subito ripido, passa sopra il Lago Santo per proseguire nei boschi lungo le Alpi di Avisio tenendosi sul versante della Val d’Adige. L’itinerario si sviluppa con frequenti saliscendi tenendosi ad una quota tra i 1200 e i 1300 metri e incrocia con un paio di storici sentieri di collegamento Val di Cembra/Val d’Adige fino a raggiungere il Passo Zise 1245 mt, continuando su sentiero E5 si prosegue fino al Rifugio Potzmauer 1298 m.

Sosta per il pranzo presso il rifugio ripartenza ore 14.00 per lo stesso itinerario dell'andata.

Nota:

Il percorso non presenta grosse difficoltà tecniche, ma lo sviluppo totale in 16 Km circa lo rende impegnativo per quanto riguarda la resistenza fisica.

Il Rifugio Potzmauer, situato nelle adiacenze del Parco Naturale del Monte Corno, crocevia tra il Trentino e L'Alto Adige, è raggiungibile attraverso agevoli strade forestali, percorse dagli amanti del trekking, il rifugio offre un accoglienza famigliare e genuina.

Il Parco Naturale Monte Corno (Naturpark Trudner Horn) comprende su una superficie di 6.851 ettari i comuni di Anterivo, Montagna, Egna, Salorno e Trodena. La zona protetta viene delimitata a nord dal Passo di San Lugano (Trentino), a sud-est dalla Val di Cembra (Trentino) e ad ovest dalla Valle dell’Adige tra Egna e la Chiusa di Salorno. Il parco naturale deve il suo nome al Monte Corno, una vetta alta ben 1.781 m s.l.m. nelle Dolomiti di Fiemme.

Grazie alla sua bassa altitudine e quindi la presenza di un clima sub mediterraneo, l’area protetta comprende la più grande varietá di flora e fauna di tutti i parchi naturali dell’Alto Adige. In un vecchio mulino elettrico a Trodena è stato aperto il centro visite Monte Corno, un ulteriore punto informativo si trova invece a Cauria, un paesino di montagna nell'area comunale di Salorno.