Data

01/09/2019

Responsabili Walter Reato – Giorgio Marangon

Appunti01 Lago Coldai, e cima Coldai, da Piani di Pezzè, per sentiero n°4 del canalone.

Il Lago Coldai, e l'omonimo rifugio, sono mete piuttosto frequentate, data la bellezza dei luoghi e la relativa facilità a raggiungerli, soprattutto lungo il sentiero che sale passando per Malga Pioda ( che noi faremo al ritorno ). Molto meno frequentato, sebbene decisamente più suggestivo, è il sentiero 4, che risale nell'ultima parte un canalone, con tratti su divertenti roccette, con bel panorama su Alleghe e non solo. Ottimo per chi desidera salire al lago lungo un itinerario alternativo, sebbene considerato difficile dall'escursionista inesperto. Da qui poi parte la traccia che porta alla Cima.
Itinerario Dal parcheggio di Piani di Pezzè (mt 1452 raggiunto in auto), si prende il sentiero che punta verso sud. Si può seguire sia la strada sterrata che risalire più direttamente seguendo l'indicazione per il Rifugio Tissi. Nel primo caso, si arriva presto ad incrociare la pista da sci, che si prende a sinistra, in salita. In ogni caso, si prende il bivio seguendo l'indicazione sentiero n.4 per esperti: Il sentiero sale stretto e ripido per prati e per boschi, fino ad imboccare il canalone ( circa 2h dalla partenza). Lo si risale in circa 45 minuti con occasionali passaggi su roccette non difficili, ma che possono dare noia all'escursionista più inesperto. Occorre prestare attenzione ai segni bianco-rossi, visto che la traccia non è ben definita. Prima di raggiungere il lago, il sentiero piega a sinistra, risale delle roccette friabili, portandosi in un canale parallelo a quello iniziale, con qualche tratto attrezzato con cordino, prima di uscire finalmente su prato e raggiungere il lago ( mt 2143 ).
Da qui è facilmente identificabile la traccia di sentiero che sale per la Cima Coldai. La traccia sale prima da sud, poi aggira il monte sul lato est e lo risale da nord-est. A pochi metri dalla vetta ( qui, per chi non se la sente di affrontare la vetta è possibile fermarsi in tutta sicurezza) inizia la parte più difficile della giornata, qualche passaggio di I° grado un po’ esposto, permette di raggiungere questo stupendo punto panoramico a mt 2403. E' veramente magnifica la vista sul lago, ma anche il panorama a 360° è davvero ragguardevole, spaziando dalle Pale di San Martino, la Marmolada, il Sella, le Tofane, e molti altri gruppi dolomitici. Spicca in primo piano, verso nord-est, il Pelmo.

Si ridiscende al lago per la stessa traccia. Dal lago è facilmente e rapidamente raggiungibile il rifugio Coldai

Ritorno
Per il ritorno, dal rifugio si scende per il sentiero n° 556 per Malga Pioda, e poi l'ampio sentiero n° 564, che di fatto segue il tracciato della pista da sci fino ai Piani di Pezzè.