CAI Sezione di Camposampiero (PD) Attività naturalistiche GIORNATA DEL SOLSTIZIO: TRAVERSATA DA S. PELLEGRINO A MALGA CIAPELA

Data

21/06/2020

Responsabili Davide Berton - Antonio Rettore
Telefono/email Sede CAI cell. 370 1506360 solo mercoledì sera - Davide 340 5070948 - Antonio 340 5997707
Difficoltà E
Dislivello +720 mt / -1060 mt
Tempi 6h 30'
Abbigliamento Adeguato alla stagione e all'altitudine massima
Iscrizioni Iscrizione obbligatoria in sede CAI a Camposampiero entro il giorno 10/06/2020
Mezzo di Trasporto Pullman circa 50 posti
Ritrovo Parcheggio di via Cordenons alle ore 5:50 con PARTENZA PUNTUALE in corriera ore 6:00
Equipaggiamento Obbligatori scarponi da trekking e bastoncini da escursionismo
Cartografia Tabacco, foglio 015
Quota massima 2490 m. forcella Forca Rossa
Localita di partenza Passo San Pellegrino
Quota di partenza 1918 m.
Quota partecipazione Caparra 10 Euro da versare entro il 10 giugno 2020

LogoONC Interessi principali: Paesaggistici, geomorfologici, vegetazionali, faunistici e storico-antropici. L’escursione prevede alcuni punti di sosta dove verranno illustrati gli aspetti naturalistici con osservazioni dirette da parte degli accompagnatori ONC.

Per la partenza, ritrovo presso il parcheggio di via Cordenons a Nord di Villa Querini di Camposampiero alle 05:50 con PARTENZA PUNTUALE in corriera alle 06:00. Rientro previsto ore 19:00.
Iscrizione obbligatoria in sede CAI a Camposampiero (tutti imercoledì dalle 21:00 alle 23:00) entro il 12 Giugno 2019, con versamento di 10 Euro di caparra (che non verrà restituita in caso di annullamento per coprire i costi fissi della ditta dei Pullman) fino al raggiungimento dei 50 posti disponibili. Costo € 18,00 per i soci ordinari, oppure € 26,00 per i non soci (per questi ultimi la quota di 8,57 € che include l'assicurazione giornaliera obbligatoria comprensiva del Soccorso Alpino). Si raccomanda un abbigliamento consono all’alta montagna su terreni sconnessi anche rocciosi, prevedere di essere attrezzati anche per possibili cambiamenti metereologici (pioggia, freddo). Obbligatori bastoncini da escursione e scarponi con suola adatta ai terreni attraversati. Pranzo autonomo al sacco.

Dal parcheggio del passo San Pellegrino si prende la strada forestale in direzione Est (segnavia 607, facente parte dell'Alta Via Nr. 2) che per un breve tratto fiancheggia la strada che sale da Falcade. In circa un'ora raggiungiamo il rifugio Fuciade (1982 m). Superato il caseggiato di Fuciade abbandoniamo il sentiero 607, per prendere al bivio il segnavia 670 che sale il versante occidentale del Monte Le Saline. Dopo una breve salita, si entra in Valfredda e con una traversata in costa si raggiunge il Pian della Schita (2100 m. circa).
Qui il sentiero si divide, noi proseguiamo per il sentiero a Dx (segnavia 694) che risale tutta la Valfredda fino alla Forca Rossa a 2490 m. a circa ore 2.00 da Fuciade, questo sarà il punto più elevato della nostra escursione. Dalla Forca Rossa si scende ripidamente fino a raccordarsi al segnavia 689, che seguendo la Val Franzedas, ci porta alla borgata (1980 m.) che dà il nome alla valle.
Da Franzedas avremo 2 possibilità per scendere verso la la nostra meta: potremo proseguire a N-E sul sentiero 689 (poi segnavia 610 nella parte bassa) rimanendo sul tracciato dell'Alta Via nr. 2, oppure scendere per il sentiero con segnavia 684 verso la forcella La Chegaris, che nella successiva discesa assume il segnavia 687 fino al parcheggio di Malga Ciapela. La decisione sul percorso da seguire la prenderemo al momento, in funzione dello stato dei sentieri che hanno subìto danni non trascurabili in occasione degli eccezionali eventi atmosferici di fine ottobre 2018.